More
    HomeCasa e giardinoChe materiali scegliere per i percorsi d'accesso in cortile o parcheggi?

    Che materiali scegliere per i percorsi d’accesso in cortile o parcheggi?

    Pubblicato su

    Hobby contemporanei e del passato: come trascorriamo il tempo oggi?

    Nel passato, i passatempi riflettevano un mondo meno digitalizzato e più legato alle tradizioni...

    Scopri se puoi rimanere incinta se non sei in ovulazione

    Comprendere il momento ottimale per concepire un bambino è essenziale nella pianificazione familiare. L'ovulazione,...

    Dopo quanto tempo dal parto cesareo è possibile fare sport?

    Lo sport è un'attività benefica per la nostra salute in generale, ma per le...

    Quando si arreda il cortile della casa, è importante prendere in considerazione prima di tutto le vie di accesso, sia per i pedoni che per le automobili. Ogni superficie ha le sue caratteristiche, l’importante è che alla fine il cortile sia funzionale ed esteticamente gradevole. Esistono molte idee per arredare il proprio spazio, tutto dipende dalla scelta che meglio si adatta alle proprie esigenze. Ecco alcuni esempi.

    Beton

    Beton

    In particolare, quando si costruisce da zero, ma non solo in quel caso, il calcestruzzo rappresenta la soluzione più semplice per la realizzazione delle vie di accesso. Non necessariamente la soluzione migliore. Se si utilizza il calcestruzzo per il parcheggio, ciò significa traffico quasi quotidiano. Aggiungi le condizioni atmosferiche, i cambiamenti climatici e i cicli ripetuti di gelo e disgelo, oltre al sistema di drenaggio dell’acqua delle precipitazioni. Non stupirti se ogni primavera compariranno nuove crepe, fino alla distruzione totale. Qualsiasi intervento di riparazione del calcestruzzo rappresenta una spesa aggiuntiva.

    Asfalto

    L’asfalto è la scelta naturale per l’accesso delle auto, considerando che è stato scelto per la realizzazione delle strade. La soluzione è conveniente solo a livello macro, con grandi superfici di infrastrutture. Per la realizzazione di un parcheggio in cortile o di un accesso individuale, l’investimento non è giustificato. La presenza di una stazione di asfalto stazionaria nel proprio cortile può avvenire solo se si vive in un castello, villa o tenuta. Ci sono anche varianti mobili, ma il costo di una tale operazione, con la preparazione del terreno, la posa di tutti gli strati e la realizzazione dei sistemi di drenaggio, supera di gran lunga il budget per la realizzazione di un parcheggio in cortile.

    Pavimentazione

    Pavimentazione

    Dal punto di vista del rapporto qualità-prezzo, i pavimenti in pietra sono la soluzione consigliata per il parcheggio. La presenza di questo tipo di pavimentazione in spazi pubblici e residenziali, la resistenza dimostrata nel tempo e l’aspetto piacevole delle sistemazioni paesaggistiche sono argomenti per scegliere i pavimenti per l’accesso ai veicoli e il parcheggio dell’auto. L’offerta è così diversa che si adatta a qualsiasi stile architettonico. È possibile scegliere di allestire l’intero percorso di accesso dalla porta al parcheggio vero e proprio. Anche l’idea di linee di pavimentazione per le due ruote e un’area verde al centro è esteticamente gradevole, al fine di limitare la quantità di cemento in giardino. 

    A differenza dell’asfalto e del calcestruzzo gettato, le piastrelle in pietra non impermeabilizzano l’area che coprono. Pertanto, il drenaggio diventa un processo quasi naturale, senza investimenti supplementari. Dal punto di vista della manutenzione, gli interventi sono minimi. Anche se si deteriora in una determinata area, la sostituzione viene effettuata estraendo le piastrelle e posizionandole nello stesso punto, con un po’ di manualità, anche da non specialisti.

    Sassi

    I sassi rappresentano la soluzione più semplice per l’applicazione, il drenaggio e la manutenzione. Hai solo bisogno di un compatto e dell’applicazione uniforme del materiale. A seconda del budget, puoi includere soluzioni per stabilizzare la superficie su cui sono disposte le pietre. Tuttavia, ci sono anche svantaggi. Tanto facile da installare quanto facile da degradare. Le ruote dell’auto sono inclini a creare solchi e dislivelli. Ad eccezione delle auto, la guida sui sassi è abbastanza difficile. Il passeggino per bambini e le biciclette dei bambini si muoveranno con difficoltà attraverso la folla di sassi.

    L’allestimento di un parcheggio in giardino non è complicato, ma è necessario fare una minima ricerca per scegliere la soluzione adatta. Considera la superficie del terreno, la quantità di materiale necessario e lo stile che desideri. In primo luogo, l’accesso auto deve essere resistente al traffico e ben drenato, per evitare problemi nelle stagioni piovose e fredde. Inoltre, è necessario tenere in considerazione l’aspetto estetico, poiché il giardino rappresenta un’estensione naturale della tua casa.

    Articoli Recenti

    Hobby contemporanei e del passato: come trascorriamo il tempo oggi?

    Nel passato, i passatempi riflettevano un mondo meno digitalizzato e più legato alle tradizioni...

    Scopri se puoi rimanere incinta se non sei in ovulazione

    Comprendere il momento ottimale per concepire un bambino è essenziale nella pianificazione familiare. L'ovulazione,...

    Dopo quanto tempo dal parto cesareo è possibile fare sport?

    Lo sport è un'attività benefica per la nostra salute in generale, ma per le...

    Come possono le aziende risparmiare sulle spese di viaggio

    Le spese di viaggio rappresentano una parte significativa del bilancio aziendale. Tuttavia, con l'adozione...

    Più così

    Hobby contemporanei e del passato: come trascorriamo il tempo oggi?

    Nel passato, i passatempi riflettevano un mondo meno digitalizzato e più legato alle tradizioni...

    Scopri se puoi rimanere incinta se non sei in ovulazione

    Comprendere il momento ottimale per concepire un bambino è essenziale nella pianificazione familiare. L'ovulazione,...

    Dopo quanto tempo dal parto cesareo è possibile fare sport?

    Lo sport è un'attività benefica per la nostra salute in generale, ma per le...